ASSOCIAZIONE CULTURALE GIOVAN PIETRO VANNI  
Fraz. BORDO - 28841 VIGANELLA
 
   
   
   

VIGANELLA
storia, fede, arte

     “Ne pudeat, quae nescieris, te velle doceri. Culpa est nil discere velle". 
In questo classico detto di Catone, stimolo alla conoscenza e accusa a chi non vuole apprendere, va ricercato il motivo che ha spronato la Comunità di Viganella alla realizzazione del volume sulla sua storia passata e recente..
     Tante volte ci siamo chiesti come conservare le gesta della gente di Mezza Valle Antrona affinché non fossero disperse le origini, le antiche tradizioni, gli usi e le leggende di una comunità che ha superato le insidie dei secoli lasciando tracce indelebili di operosità e civiltà, su un territorio aspro e scosceso che ha modellato con grande sapienza.
     Unanime è stato il consenso di assegnare al Prof. Tullio Bertamini il compito di ricercare le impronte che generazioni di viganellesi hanno lasciato sulle pietre, divenute reperti parlanti, sule pergamene diventate documenti, nel legno trasformato in opere d'arte, sulle tele e nei monumenti, in cui evidente appare come fede, arte e tradizione si legano a formare il patrimonio culturale del nostro paese. Furono contadini e pastori, ma anche minatori e carbonai, che hanno lasciato, con un duro lavoro nel lento e inesorabile ritmo dei giorni e delle stagioni, modellato il territorio su cui dovevano vivere, ma sempre profondamente motivati da valori umani e religiosi che non sono mai tramontati e che non devono essere dimenticati o svalutati.
     E' proprio grazie alla preziosa opera di ricerca eseguita dal Prof. Bertamini se oggi siamo maggiormente informati sulle fonti della nostra cultura e sulle vicende dei nostri predecessori.
Nelle pagine ben documentate, in cui Ŕ delineata la storia di Viganella riappare la visione assai vicina al vero dell'impegno e serietÓ di un vivere e faticare ben lontano dal consumismo moderno; ma quanta dignitÓ nella fatica quotidiana di essere uomini, c redenti, coerenti e responsabili!
Prezioso perci˛ deve risultare alla nostra comunitÓ tutto l'apporto documentario che dÓ sostanza e veridicitÓ alla nostra storia, alle realizzazioni civili e religiose che lo caratterizzano e la offrono come esemplare anche alle comunitÓ viciniori.
     Al felice risultato editoriale della pubblicazione di questo nostro libro siamo anche grati a tutti gli Enti che, oltre al Consiglio Comunale che ha preso e assecondato l'iniziativa, ci hanno mostrato comprensione e ci hanno fornito qualche aiuto e sostegno: la ComunitÓ Montana della Valle Antrona, l'Assessorato alla cultura della Regione Piemonte e della Provincia del Verbano Cusio Ossola.
Ci auguriamo che questa pubblicazione accresca la conoscenza del nostro territorio e della sua storia e sia anche incentivo al progresso culturale, civile e materiale quale si merita un luogo, certo ancora immerso nelle difficoltÓ di adattamento all'economia del mondo moderno, ma sempre ricco di quei valiýori spiritualui e morali che lo hanno sostenuto nei millenni passati.

Sindaco    Pier Franco Midali                                                       Parroco    Don Luigi Tramonti